Proviamo a spiegare una crisi insensata

Spiegazione di una crisi insensata

Iniziamo col dire che se siamo in questa situazione, non dobbiamo assolverci completamente e dare le colpe solo agli altri. Errori ne sono stati fatti anche da noi, inutile negarlo e, il principale probabilmente è stato proprio quello di dare fiducia alla Lega, che in questi giorni ha dimostrato di non meritarsela neanche un po’. Questo non solo perché ha tradito il M5S, ma sopratutto perché ha tradito il popolo italiano, aprendo una crisi di governo, pericolosissima per i conti e la credibilità del nostro paese, tutto questo in pieno agosto, annunciandola dalle console del papeete beach.
Solo un totale incosciente, ignorando o fregandosene delle scadenze per la presentazione della manovra finanziaria, può fare una scelta del genere, infischiandosene delle conseguenze, si vede che esercizio provvisorio e aumento IVA per lui non sono grossi problemi. Ma cosa lo ha spinto davvero a rompere il contratto di governo?

In questi giorni ho letto parecchie ricostruzioni fantasiose. Ha visto i sondaggi e vuole capitalizzare il consenso.
Allora perché non farlo subito dopo le europee, avendo per altro molte più possibilità di riuscire ad andare al voto in tempi più rapidi?
Il TAV. Uno dei motivi che spesso ricorre è la mozione sul tav, una mozione pressoché inutile, l’avevo già criticata in tempi non sospetti, forse l’unica sua utilità è stata proprio quella di dare un mezzo alibi a Kapitan Mojito. Perché solo mezzo alibi? Perché il TAV era già stato completamente autorizzato la scorsa legislatura e la mozione non avrebbe mai potuto fermare l’iter chiedendo un impegno solo al Parlamento e non al Governo. Sulla questione comunque è passata la linea leghista pro TAV, (anche se loro non hanno presentato mozioni) gli è bastato approvare quella del PD, quindi cos’ha da recriminare la Lega? Nulla, al massimo ci dovrebbe essere una crisi a parti invertite, visto che non hanno rispettato un punto del contratto di governo.

La votazione in parlamento Europeo della commissaria Ursula Von Der Leyen. Altra ipotetica scusa che ha trovato Salvini. A parte che non c’era nessun accordo tra noi e la Lega Nord su questa nomina, quindi eravamo liberi di scegliere chi volevamo, visto che oltre tutto la votazione è stata fatta dagli europarlamentari a Bruxelles e non dal parlamento nazionale per il quale è stato fatto il contratto di governo. Ma mettiamo anche caso che questa scelta ha infastidito cosى tanto Matteo Salvini da portarlo a sfiduciare il governo Conte, non avrebbe comunque senso rompere l’accordo con il movimento, per tornare tra le braccia di nonno Silvio, come un Dudù qualsiasi, che indovinate chi ha votato alla presidenza della commissione europea? Proprio lei Ursula, quindi scartata anche questa ipotesi.
I troppi “no” del M5S. Ma quali sono questi no? Alla fine un accordo si è sempre riusciti a trovarlo, ovvio che abbiamo dovuto ingoiare qualche rospo entrambi, ma i “NO” sicuramente non erano solo del M5S, molti infatti i “NO” della lega per esempio sulla giustizia. Quindi quale potrebbe essere il reale motivo di questa crisi estemporanea aperta in un momento cosi delicato per la tenuta dei conti economici del nostro paese? Facciamo qualche ipotesi, sono solo ipotesi, ma potrebbero essere più realistiche dei motivi che abbiamo appena smontato. Bloccare la revoca delle concessioni ad autostrade. Sappiamo che nonostante la tragedia, la Lega si è sempre messa di traverso per non fare togliere la concessione ai Benetton, non a caso, quando si è aperta la crisi, il titolo di Atlantia in borsa guadagnava punti mentre il resto della borsa italiana crollava. Gli interessi su questa partita sono molti e le cifre in ballo sono molto alte, quindi sicuramente va annoverato tra le ipotesi che hanno portato Salvini allo strappo.
Problemi con la giustizia, un’altra situazione che molti hanno trascurato è la richiesta arrivata alla giunta delle immunità parlamentari per poter analizzare il contenuto dei computer di Siri (braccio destro di Salvini). Aprendo la crisi si è bloccato anche questo iter, cosa contengono quei computer? Ci potrebbero essere documenti che metterebbero in difficoltà il Kapitano su questioni molto delicate come i mutui aperti nella Banca Agricola di San Marino, per la quale è in corso un’indagine per auto-riciclaggio aggravato, ma quei computer potrebbero contenere anche altro, magari qualche documento interessante per i magistrati, riguardante i Rubli del Russia-Gate o chissà cos’altro, fatto sta che con la “crisi del papeete” si è fermata anche la richiesta di poter analizzare questi dati.

Una cosa è certa Salvini ha completamente sbagliato i tempi per aprire una crisi di Governo e ora bisognerà provare a rimediare a questi suoi scellerati comportamenti, volti probabilmente soltanto a difendere i loro interessi personali e di partito, con buona pace dei seguaci di Kapitan Mojito, per loro basta lanciare qualche slogan dalle spiagge.

#m5s #camera #paoloromano

Senza vergogna

SENZA VERGOGNA.

Capisco che se gli altri lavorano e uno si prende i meriti è tutto più facile. Capisco che farsi fare i compiti dagli altri è più bello.

Qui, però, si tratta di (scusate il termine) prendere per il culo gli italiani. Un minimo di vergogna. Un insulto all’intelligenza. Non siamo tutti come lui.

Ringraziamo il ministro Toninelli e il lavoro del Ministero dei Trasporti (che da mesi non vede nemmeno più l’ombra di un sottosegretario leghista).

Un altro passo avanti fatto dal MOVIMENTO.

#m5s #camera #paoloromano

Sì definitivo alla A33 Asti-Cuneo

AUTOSTRADA A33 ASTI-CUNEO, SI DEFINITIVO

Abbiamo mantenuto le promesse. Nei mesi precedenti all’incontro odierno al CIPE abbiamo più volte dimostrato la volontà di voler sbloccare e completare l’opera.

Sono solo 9 i chilometri mancanti, un’avventura protratta negli anni che sembra finalmente trovare un lieto fine.
Un’opera sciagurata, come ha detto il Ministro Toninelli, una strada che rimane monca all’interno dell’area del cuneese.

Per la A33 Asti-Cuneo si tratta della revisione del rapporto concessorio e della gestione della infrastruttura per circa 626 milioni di euro. Il nuovo piano della A33 Asti-Cuneo prevede l’emergere al 2045 di un valore di subentro di 306 milioni di euro

Abbiamo seguito le nuove procedure, non c’è bisogno del parere della Commissione Europea, finite le funzioni meramente amministrative possiamo orgogliosamente dire che finalmente potranno partire i lavori di completamento.

Il Movimento 5 Stelle è riuscito in quello che gli altri hanno solo rimandato.

#m5s #camera #piemonte #paoloromano

Lavoro Lavoro Lavoro

GLI ITALIANI CHIEDONO UNA COSA SEMPLICE:
LAVORO, LAVORO, LAVORO!

Stiamo lavorando duro per far ripartire le assunzioni in Italia, e gli ultimi dati Istat sull’occupazione ci confermano che siamo sulla strada giusta.

I nostri giovani sono stati costretti ad andare via in altri Paesi alla ricerca di un futuro migliore, noi dobbiamo fare di tutto per farli rimanere in Italia e per farli lavorare qui!

Più opportunità, più occupazione, più stabilità, controlli serrati nei concorsi pubblici: l’Italia ha bisogno di un ricambio generazionale.

PIÙ LAVORO 🇮🇹

#m5s #camera #paoloromano

Renzi condannato per danno erariale

DAJE MATTÉ!

Di qualche giorno fa la notizia che Matteo Renzi, l’ex leader PD, è stato condannato in primo grado dalla Corte dei Conti per danno erariale, nello stesso momento in cui è stato aperto un altro fascicolo, sempre per danno erariale, che lo coinvolge insieme ad altri due dirigenti.

Come se non bastasse, la procura di Firenze chiede il processo per Alessandro, Andrea e Luca Conticini (il cognato di Renzi), accusa? Riciclaggio, appropriazione indebita e autoriciclaggio per 6,6 milioni di dollari destinati all’assistenza in Africa.

Ah, stiamo sempre aspettando che Zingaretti parli della vicenda che coinvolge il suo sindaco Andrea Carletti, nel vergognoso utilizzo di minori per scopo di lucro.

Insomma, attendiamo risposte in merito, e che almeno faccia notizia, non c’è solo la Sea Watch…

#M5S #camera #paoloromano

Piazza Wi-FI Italia

SUPERIAMO QUOTA 100!

No non mi riferisco alla legge riguardante il pensionamento, bensì al progetto “Piazza Wi-Fi Italia”. Ne abbiamo parlato qualche mese fa, oggi più di 100 Comuni possono usufruire della connessione gratuita e libera!

Oggi parte il bando per la fornitura, l’installazione e l’esecuzione dei servizi.
Piazza WiFi Italia è un progetto strategico fortemente voluto dal Ministro Luigi Di Maio per sostenere lo sforzo di digitalizzazione del Paese. Riduciamo il gap accumulato negli anni, ritorniamo al passo con il futuro!

#M5S #camera #paoloromano

Disoccupazione mai così bassa dal 1977

BRAVO LUIGI!

Mentre gli altri parlano e volano da una città all’altra c’è chi lavora per il Paese, e lo fa molto bene visti i risultati.

Occupazione al 59%, valore più alto dal 1977, e disoccupazione che scende sotto il 10%, valore più basso dal 2012. Non solo, i contratti a tempo indeterminato superano quelli a tempo determinato, migliorando la stabilità della vita quotidiana.

Bravo Luigi, stai portando avanti il cuore di questo Governo, la necessità di cambiamento!

#M5S #camera #paoloromano

Emerse gravi inadempienze di Autostrde

A quanto stiamo apprendendo sarebbero emerse gravi inadempienze da parte di Autostrade (e dunque i Benetton) per quanto riguarda la manutenzione delle infrastrutture affidategli dallo Stato, incluso il Ponte Morandi ovviamente.

Non solo, rispetto a quanto riportato da qualcuno in questi giorni, ovvero che laddove revocassimo la concessione ai Benetton l’Italia sarebbe costretta a pagare un risarcimento enorme, la Convenzione stessa parla chiaro: all’articolo 9 bis prevede che il diritto a indennizzo/risarcimento del concessionario sussiste “nel rispetto del principio dell’affidamento”.

Di fronte a gravi inadempienze come il Ponte di Genova, dove persero la vita 43 persone innocenti, è evidente che questo principio viene a mancare.

Noi ci stiamo muovendo nel rispetto del contratto di concessione e nel solco dei contratti in essere. Perché chi investe in Italia deve sapere che è il benvenuto, che supportiamo il business, lo rispettiamo, ma nel massimo rispetto degli interessi nazionali!

Andiamo avanti, come un treno!
Un abbraccio alle famiglie delle vittime del Ponte Morandi.

Lo Stato, questo Stato, è con voi!

Non accettiamo ricatti

Problema immunità penale risolto: l’abbiamo tolta. In autunno la Corte Costituzionale si sarebbe espressa, ma siamo stati coerenti con quello che abbiamo sempre pensato.

Per Taranto c’è una dotazione finanziaria di un miliardo di euro di investimenti assegnati e solo 300 milioni erano stati utilizzati da quando Luigi, il 24 aprile scorso, ha presieduto il tavolo. Oggi sono 700 i milioni impegnati e la cosa più importante di tutte è che entro settembre avremo la possibilità di vedere 500 milioni in fase di esecuzione assegnati ai progetti.

Non è né una mossa contro i lavoratori né contro ArcelorMittal. Siamo sicuri che se rispetteranno gli accordi già presi e si proceda come auspicato non ci sia bisogno dell’immunità penale.

Andiamo avanti mettendo prima di tutto il benessere dei lavoratori e dei cittadini.

#m5s #camera #paoloromano

GoldenPower sul 5G: arrivano le specifiche

ARRIVA L’OK

Disco verde al mio odg in materia di 5G. Approvato in consiglio dei ministri, parte, oggi, il progetto Fastweb-Samsung.

Partiranno le installazioni per il 5G FWA nelle città pilota di Bolzano e Biella già negli ultimi giorni di luglio!

Tutto sarà fatto nella massima sicurezza, rispettando l’ambiente ed i cittadini. Non nascondo l’orgoglio di far parte della commissione che sta lavorando ininterrottamente per far ripartire il Paese e metterlo avanti a tutti!

Continuiamo così, la rivoluzione sta arrivando!

#M5S #camera #paoloromano