Tutti addosso a Nogarin!

IMG_2015-12-01 19:23:06Sto assistendo ad un vero linciaggio mediatico.
Tutti addosso a Nogarin!
E non poteva che essere così. L’occasione è grossa. Massacrare la giunta pentastellata di Livorno al grido di “Incompetenti!” ha accomunato tutti gli “altri” all’istante. Non ho ancora visto comparire Salvini armato di scopa, verniciata di verde Padania, ma forse sta ancora girando tra le capanne del presepe.
Già si è fatta sentire, e di nuovo non poteva che essere così, l’on. Santaché. Non importa che la signora abbia sorvolato per mesi sul pagamento dei propri dipendenti. Questi son particolari su cui, appunto, si può sorvolare. L’importante è quel che dice.
Di che si accusa il sindaco Nogarin? Di essere un incompetente.
Perchè?
Ereditato un debito iperbolico da chi lo ha preceduto negli anni, Nogarin si è rifiutato di seguire le orme dei predecessori. Ripianare, insomma, per l’ennesima volta i debiti contratti dalla municipalizzata di questa città. Lo si accusa di non saper nulla della gestione di un comune. Sembra che invece questa sia la prassi consolidata nel nostro italico paese.
Chi si scaglia contro Nogarin, salta a pie’ pari tutta una serie di quesiti e una considerazione di base. L’azienda municipalizzata svolge servizi essenziali per la comunità, opera in regime di monopolio e non ha concorrenza. Quindi nessun rischio di mercato. “Nessuna ragione al mondo per la quale il bilancio possa chiudere in perdita” spiega l’economista Lucio di Gaetano “se all’inizio dell’esercizio il fabbisogno finanziario dell’azienda è stato correttamente preventivato”.
Chiaro?
Una municipalizzata, sempre secondo l’economista, ha costi decisamente prevedibili e non esiste in pratica possibilità che contragga debiti rilevanti come importo. A meno che non si abbatta un tifone di grandiose proporzioni e questo non sembra sia avvenuto, nel corso degli anni, a Livorno.
Quindi come è riuscita l’Aamps di Livorno a contrarre 42 milioni di debiti con banche e fornitori?
42 MILIONI DI DEBITI.
Tralasciando, quindi, ogni altra considerazione, mi ritrovo a constatare che:
A) Si dà dell’incompetente a Nogarin perchè, ereditando una situazione vergognosa, non si vuol adeguare ad una prassi largamente messa in opera in Italia e che ha ridotto i comuni italiani a navigare in debiti crescenti.
B) Quelli che stanno gridando più forte, son proprio quelli che appartengono allo schieramento (PD) le cui amministrazioni, in Livorno, hanno dato vita e incrementato tale debito.
C)ci sono poi quelli che concludono che additare i colpevoli , le amministrazioni precedenti, è da vecchia politica. Insomma chi ha avuto, ha avuto, chi ha dato, ha dato..Scurdammuce ‘u passato….
Se far debiti e non onorarli è il metodo dell’amministratore competente, parafrasando una nota pubblicità, “Ti piace amministrare facile!!!”.
Essendo astigiano, mi sovviene una domanda: come stiamo messi ad Asti con la nostra municipalizzata? Visto che anche lei ha un debito di 13,5 MILIONI? “per caso” pagheranno gli Astigiani?

Forza, Nogarin! Siamo tutti con te.

Una risposta a “Tutti addosso a Nogarin!”

Rispondi