Il mio intervento in merito al rifinanziamento del TPL piemontese

Riporto il testo e il video del mio intervento in aula in merito al rifinanziamento del trasporto pubblico locale piemontese.

Grazie presidente, il comma 6 dell’art. 11 ha disposto che la Regione Piemonte, al fine di  consentire la rimozione dello squilibrio finanziario derivante dai debiti pregressi  inerenti i servizi di trasporto pubblico locale su gomma e di trasporto ferroviario regionale, provvedesse, entro 30 giorni dall’entrata in vigore del presente decreto legge, “disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della pubblica amministrazione”, alla presentazione di un piano di rientro da sottoporre all’approvazione del MIT e del MEF. Il piano di rientro è stato effettivamente presentato il 7 maggio u.s. alle competenti direzioni ministeriali, ma bypassando completamente il confronto parlamentare in sede di consiglio regionale. Pur comprendendo le ragioni di urgenza  del presente provvedimento, non è giustificabile che misure di così grande importanza, per l’economia di un  dato territorio, vengano assunte dalla giunta regionale piemontese senza un previo confronto con il consiglio regionale e questo a fronte, come ha ribadito la IX Commissione Trasporti nello schema di parere favorevole al provvedimento, dell’eccezionalità e non ripetibilità di un finanziamento, come quello utilizzato per ripianare tali squilibri finanziari, di 150 milioni di euro (previsto al comma 7 dell’art. 11) fatti valere dal Fondo di Sviluppo e Coesione, destinato come sappiamo allo sviluppo economico di un dato territorio e non al ripiano di debiti causati dalla mala politica. Lo stesso sottosegretario ai trasporti, l’On. Rocco Girlanda, nel suo intervento dell’8 maggio u.s. nella Commissione Trasporti, ha dichiarato di non conoscere tale Piano nel suo contenuto effettivo. Stiamo parlando di un piano di rientro che, da alcune indiscrezioni, prevede tagli ai servizi dei comuni e delle province per 225 milioni di euro e di cui non si conoscono dati e contenuti. Grazie

A questo link è presente il mio intervento in commissione:

2 risposte a “Il mio intervento in merito al rifinanziamento del TPL piemontese”

Rispondi