ENAV: VITTORIA DEI CONTROLLORI DI VOLO MILITARI E DEI 5 STELLE  

Sala di controllo enav
Siamo all’opposizione e la nostra azione è molto spesso limitata da una maggioranza di centro sinistra destra (insomma ci sono tutti) che pur di mantenere lo status quo e impedire il cambiamento del Paese, non esitano a metterci i bastoni fra te ruote. Quindi, molto spesso, dobbiamo rivolgerci alla magistratura per tutelare i diritti lesi. 

È di pochi giorni fa, la notizia che il Tribunale Ordinario di Roma, Terza Sezione Lavoro, con la Sentenza n. 4179/2017 [leggi qui] ha dato ragione ai controllori di volo dell’Aeronautica Militare in servizio presso gli aeroporti ex militari convertiti al traffico civile, consentendo loro di transitare a domanda presso l’Enav, il provider nazionale per l’assistenza al volo, così da non dover essere costretti, dopo tanti anni di servizio, a traslocare in altra sede, oppure ad essere demansionati per esubero.

Noi abbiamo sostenuto questa battaglia perché ci siamo fatti due conti e abbiamo visto che mantenere in loco questi lavoratori, avrebbe comportato una minor spesa per Enav, poiché avrebbe dovuto assumere nuovo personale formandolo ex novo.

Enav voglio ricordare che è una società a totale controllo pubblico, anche se recentemente parzialmente privatizzata. Una stima per difetto, parla di un costo solo di formazione pari a 100 mila euro a controllore di volo, tutti soldi che si potevano e dovevano risparmiare; eppure pur a fronte ad una Risoluzione in Commissione presentata dal mio gruppo, a prima firma Dell’Orco, e ad un emendamento approvato nel 2014 che ha visto insieme, come raramente succede, maggioranza e opposizione, ENAV si è opposta al loro transito costringendo questi operatori ad una lunga controversia legale.

Il 5 maggio u.s. è arrivata l’agognata Sentenza che ha condannato Enav Spa ad “adottare tutti i necessari e conseguenti provvedimenti, al fine di garantire l’attuazione di tale diritto”. Lo faranno? Noi vigileremo!

3 risposte a “ENAV: VITTORIA DEI CONTROLLORI DI VOLO MILITARI E DEI 5 STELLE  ”

  1. Peccato che l’Enav ci abbia messo proprio personale, e non personale nuovo, e che l’Aeronautica impiegasse il doppio dei controllori che adesso impiega Enav su tali aeroporti.
    Se transiteranno i militari, Enav spenderà il doppio dei soldi pubblici, bella vittoria.
    I militari dovranno, dice la sentenza, transitare a livelli retributivi adeguati alla loro anzianità (sono tutti tra i 40 ed i 50 anni) quindi avremo il doppio del personale, pagato molto di più con i soldi pubblici.
    Ottima vittoria dei militari, ma non so che vittoria sia per lo Stato e per i 5 stelle…

  2. Antonio la sentenza parla chiaro chi ha messo enav e quello che ha fatto è tutto documento e un giudice non piscia da una gamba

    1. Dimmelo tu allora visto che è documentato, perché io lavoro a Ciampino, magari sai qualcosa della mia vita che mi è sfuggito, sai com’è.

Rispondi