Enav: Governo come i grandi evasori con la controllata in Delaware

È scandaloso che il governo, attraverso una sua partecipata, favorisca operazioni industriali opache, da cui scaturiscono messaggi poco edificanti sul fronte della lotta alla grande evasione internazionale.

Il M5S lo denuncia da mesi e ieri, ho incalzato Roberta Neri, A.D. di Enav, in audizione a Montecitorio sulla creazione di Enav North Atlantic Llc, una controllata con sede nel paradiso fiscale Usa del Delaware.

Non abbiamo avuto risposte esaurienti, al di là di ciò che si legge sui giornali, sulla missione di questa nuova società. Né sugli amministratori e nemmeno su eventuali azionisti che potrebbero subentrare accanto a Enav.

Per quanto riguarda l’Ipo e la parziale privatizzazione da circa un miliardo, è ovvio che noi siamo contrari a dismissioni che hanno benefici nulli per il debito. Peraltro anche i nostri apparati di sicurezza si sono schierati in senso negativo.
Si svende una società in salute, con ottimi margini, che fa utili e che gira lauti dividendi allo Stato. Tutto il contrario di ciò che una sana politica industriale dovrebbe fare sulle partecipazioni pubbliche.

Paolo Romano, Paolo Nicolò Romano, M5S,

Una risposta a “Enav: Governo come i grandi evasori con la controllata in Delaware”

Rispondi