Alessandria: Governo chieda fondi europei per alluvione

alluvione-novi-ligure1

Si stima che i danni delle recenti alluvioni per la sola Provincia di Genova ammontano a oltre 250 milioni di euro mentre per l’alessandrino la cifra si attesta sui 50 milioni di euro. Sono state inoltrate avviate le richieste dei governi regionali per sollecitare il Governo nazionale a dichiarare lo stato di calamità per le zone alluvionate in modo anche da far pervenire, nel più breve tempo possibile, i fondi dello Stato. Data la gravità e l’entità dei danni è opportuno anche un intervento della Comunità Europea attraverso il Fondo di solidarietà per le grandi calamità dell’Unione europea (FSUE), istituito con il Regolamento del Consiglio Europeo nel 2002.

L’obiettivo del suddetto Fondo è permettere alla Comunità di affrontare situazioni d’emergenza in maniera rapida, efficace e flessibile, integrando gli sforzi degli Stati interessati e coprendo parte delle spese pubbliche sostenute in particolare
a) il ripristino della funzionalità delle infrastrutture e degli impianti nei settori dell’energia, dell’acqua, delle acque reflue, delle telecomunicazioni, dei trasporti, della sanità e dell’istruzione;
b) la realizzazione di misure provvisorie di alloggio e finanziamento dei servizi di soccorso destinati a soddisfare le necessità della popolazione colpita;
c) la messa in sicurezza delle infrastrutture di prevenzione e misure di protezione del patrimonio culturale;
d) la ripulitura delle zone danneggiate, comprese le zone naturali, in linea, se del caso, con approcci eco-compatibili e ripristino immediato delle zone naturali colpite al fine di evitare gli effetti immediati legati all’erosione del suolo.
Il governo nazionale ha l’opportunità ed il compito di attivare questo Fondo di Solidarietà entro le 12 settimane dal primo giorno in cui sono stati registrati i danni causati dal disastro

Ora ci si aspetterebbe che il nostro governo abbia da subito attivato questa procedura .
Invece a tutt’oggi non risulta alcuna attivazione.

L’inerzia del Governo italiano è confermata dalle dichiarazioni del Portavoce del Commissario Europeo alle Politiche Regionali Johannes Hahn che il 14 ottobre 2014 ha dichiarato all’ANSA che “resta disponibile per consigliare” alle autorità italiane un’eventuale richiesta di aiuti al Fondo di solidarietà europeo per l’alluvione a Genova. Al momento però il Dipartimento della Protezione Civile italiana, responsabile per l’inoltro dell’eventuale domanda a Bruxelles, “non ci ha ancora contattato”.

Per questi motivi , con grande preoccupazione , abbiamo presentato un’interrogazione  rivolta al Presidente del Consiglio, al Ministro per gli Affari Regionali, al Ministro delle Infrastrutture e Trasporti ed al Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali in cui si pongono questi quesiti. In primo luogo se il Governo ha provveduto a stimare con esattezza l’ammontare dei danni delle alluvioni che hanno colpito in questi giorni il nord Italia e in particolare le regioni Piemonte e Liguria e a stanziare adeguate risorse finanziarie al fine di garantire il superamento della situazione emergenziale. In secondo luogo se il Governo ha provveduto ad attivarsi per accedere ai finanziamenti del Fondo di solidarietà per le grandi calamità dell’Unione europea (FSUE), al fine di richiedere una contribuzione straordinaria per affrontare i terribili danni prodotti dall’alluvione che ha colpito in particolare le regioni Piemonte e Liguria, evitando di fare scadere i termini presso la Commissione europea.

A questo link, il testo della nostra interrogazione.

Una risposta a “Alessandria: Governo chieda fondi europei per alluvione”

Rispondi